lunedì 18 giugno 2018

I Claturchini dedicati a Claudia Turchiarulo

Premessa: è un po' lungo come post, ma spero lo leggerete tutto 
Quando è iniziata la mia esperienza su Blogger, era per lo più un discorso di passatempo; un diario online che mi sembrava meglio di molti social dove pare che ci sia molto interesse ma dove, in realtà c'è un reale stato di indifferenza; così dopo aver ridotto al minimo i contatti, sono approdata qui ... ma questa storia la conoscete già!
I Claturchini
Non parlo molto di me , nel personale, perché proprio non mi sento "argomento" ma dato che, come tutti ormai sapete, amo scrivere, ho preso questo spazio web come banco di prova per esercitarmi sul futuro che verrà! 
Altra nota, che forse qualcuno ha letto qui e lì è che cucino, insieme a mia madre (cuoca in pensione e, dapprima con la mitica nonna ... tutti ne abbiamo una) da una vita ... ero una bambina di 9-10 anni quando ho fatto la mia prima lasagna ... ma questo vale anche per tante altre persone oggi, ed è lì che capisci dove sta la ragione dell'uomo (ah ah ah ... sto scherzando e nella mia testa, nella quale ovviamente nessuno si trova, mi guardo dentro con gli occhi dell'Abruzzese medio, che mangia come se non ci fosse un domani ... ma anche questa non è una critica, semmai una consolazione per me che amo il cibo!). 
Comunque è un po' risaputo che nel centro sud&sud siamo buone forchette!! Ma attenzione a non fare luoghi comuni.
Io sono metà abruzzese, metà siciliana e per 1/4 romana ... sono un casino insomma!diciamo l'ibrido semi-perfetto, (ma anche no),  in più ho parenti strettissimi che amo, in Puglia, oltre a diversi amici sparsi qui e lì per l'Italia.

Tutto questo, (che sebbene poi potrebbe non fregare a nessuno ^__^ Ah ah ah)  mi ha aiutata a crescere in cucina, ed è il motivo per cui ho iniziato questo post.

Sto scrivendo un libro ... (in realtà sono 3 ... ma soltanto uno parla, appunto, di cucina). 

Non metto le mie ricette semplicemente perché vari editori che ho contattato, mi han suggerito che

domenica 17 giugno 2018

Buona domenica

In questa domenica di metà Giugno,  riepilogando la settimana (slittata da sabato ad oggi per far spazio a Capitan Uncinetto),  ho voluto diversificare; invece di mettere delle notizie, ho pensato di regalarvi pochi scatti presi dal web (e che sono legittimamente delle pagine FAN PAGE - IMMAGINI EMOZIONANTI - Today.it) che hanno una visuale mozzafiato. 

Non aggiungo altro e ... fatemi sapere nei commenti la vostra preferita.

Felice domenica da Stefania detta Stella💫

San Francisco
Romania - Mercato dei fiori Tisimoara
Brescia - castello Scaligero
Mottola (TA) centro storico
Hallstatt - Austria
Africa - (l'Alba)
Barcellona - mercatini della frutta
Vasto - Porta di Punta Penna
Cipro - Capo Greco
 
Marocco - Perla blu

sabato 16 giugno 2018

I Lavori di Capitan Uncinetto

Capitan Uncinetto, nasce e cresce in un paese sul mare, nel Chietino; 

Il suo è uno dei pochi paesi ad offrire delle viste interessanti oltre ad importanti reperti e strutture Medievali conservatesi perfettamente; non a caso, forse influenzato da quanto detto, si laurea in Beni Culturali, ottenendo nel privato, soddisfazioni che lo rendono sempre attivo nel settore artistico e, soprattutto, sempre molto interessato alla cultura antica;

Scrittori come Gombrich ne "la storia dell'arte" e, la curiosità verso l'antropologia, sono il suo pane quotidiano, anche se non disdegna affatto serie TV, film horror (di cui possiede un'enorme collezione ) e diversi passatempi e curiosi hobby che lo rendono sempre dinamico!

Tra questi, spicca, considerevolmente, un hobby che lo contraddistingue: 

l'uncinetto!

I suoi lavori, apprezzatissimi, sono fatti con maestria e regola d'arte; ma a questo mio grandissimo amico, non mancano altre doti come l'altruismo, la coerenza e l'affetto che sa dimostrare alle persone;

Ma ora lasciamo la parola a lui, da Stefania detta Stella💫 è tutto.

"Grazie Stefania. 
SCARPINE TIPO CONVERSE di C.Uncinetto
Quando ho cominciato a lavorare ad uncinetto e maglia venti anni fa ho
imparato da un destrorso, essendo io mancino ho dovuto imparare
l'arte "all'indietro". L'uncinetto mancino è fondamentalmente
un'immagine speculare dell'uncinetto destrorso, Il mancino tiene
l'uncinetto nella mano sinistra e il filo nella mano destra.
La maggior parte dei tutorial all'uncinetto, quasi tutti i modelli
all'uncinetto e le tabelle dei simboli, sono scritti per destrorsi.
Nell'uncinetto mancino, bisogna seguire le stesse istruzioni ma lavorare
nella direzione opposta. Ciò significa che quando lavori a giri di andata e
ritorno la prima riga verrà lavorata nella catena di partenza iniziando dal
lato sinistro e lavorando verso destra, significa anche che quando lavori
in giri ti agganci in senso orario piuttosto che in senso antiorario come
lavorano i destri.Consiglio sempre di leggere l'intero schema dall'inizio alla fine e se si
tratta di lavorare quadrati, motivi o altri schemi , simboli o spiegazioni di
punti illustrati, vedi se le immagini possono essere capovolte
orizzontalmente prima che siano stampate o fotocopiate per mostrare i
punti in lavorazione in senso orario. Oppure, puoi semplicemente
trovare uno specchio reale e posizionarlo accanto all'immagine per
seguire il modello.Spero di essere stato di aiuto per i mancini che vorranno imparare a
lavorare ad uncinetto.
BOLERINO ROSA di C. Uncinetto


Alla prossima e grazie"